(iStock)

50 sfumature di blu

di Roberto Antonini e Raffaella Barazzoni

®

Il jazz: le storie di una passione

Se c’è un colore a cui associare la musica afroamericana quello è certamente il blu: dal blues alle note blu, abbassate di un semitono, al Blue note che a queste ultime fa riferimento e che è sia casa discografica sia (celeberrimo) locale jazz, fino all’album che più di tutti gli altri ha segnato la storia del jazz, “Kind of blue”, registrato nel 1959 che porta la firma tra gli altri di Miles Davis, John Coltrane e Bill Evans. Il Jazz non è solo musica in senso stretto, ma è cultura di una società e espressione, nelle sue molteplici articolazioni, di epoche diverse. Nato agli inizi del secolo scorso ha conosciuto innumerevoli fasi e stili: dal Ragtime dei primi anni, al Dixieland, al Bebop di Charlie Parker al cool jazz di Chet Baker, l’hard bebop di Miles Davis o John Coltrane, al free jazz fino alle innumerevoli fusion con altri stili musicali di questi ultimi decenni. Insomma, le variazioni del jazz sono moltissime. “Moby Dick” ci parla di questo stile musicale e della passione che suscita in chiave storica, sociologica ma naturalmente anche musicale. Lo fa con Claudio Sessa, critico musicale, autore di “Improvviso musicale. Un secolo di Jazz” (Il Saggiatore) e di due musicisti appartenenti a due generazioni, Franco Ambrosetti, trombettista di fama internazionale che ha suonato con alcune tra le più grandi star mondiali e Lorenzo De Finti, pianista di grande talento, il cui ultimo album “Love Unknown” ha riscosso importanti consensi a livello europeo. Ambrosetti e De Finti che offriranno agli ascoltatori di "Moby Dick" alcuni brani in diretta. Il magazine propone anche diverse interviste tra cui quella a Ron Carter, uno dei più grandi bassisti della storia del Jazz.

Prima emissione sabato 30 novembre 2019

Brani Brani in onda 8.7.20 - Ouverture / Adagio e staccato / Menuet / Andante / Air / Bouree / Hor - Diego Fasolis; DIR / I Barocchisti; ENS Ore 9:39