(iStock )

L’America divisa

A cura di Sabrina Faller e Brigitte Schwarz

MOBY DICK
Sabato 10 novembre 2018 alle 10:00

 

Un paese profondamente diviso è quello che emerge all’indomani delle elezioni statunitensi di metà mandato, che rappresentano un primo bilancio dell’operato del Presidente e hanno decretato la riconquista della maggioranza democratica alla Camera e il controllo repubblicano del Senato. Mentre è già iniziata la campagna elettorale per il 2020, il futuro è ancora tutto da scrivere. Con la maggioranza alla Camera, i democratici, sempre più divisi  tra moderati e radicali, potranno condizionare la politica della Casa Bianca? La perdita della Camera dei rappresentanti  porterà dei cambiamenti all'agenda  presidenziale nei prossimi due anni, prima delle nuove elezioni? Più in generale Trump  è un’anomalia destinata ad essere rapidamente riassorbita o il frutto dell’ondata antisistema che ha investito le democrazie occidentali? Che ruolo avrà l’ondata di nuovi eletti, in particolare donne? Ne discutiamo con gli ospiti in studio: Ferdinando Fasce, professore ordinario di storia contemporanea all’Università di Genova, autore di numerosi studi e saggi sulla storia degli Stati Uniti tra i quali si ricorda "I presidenti USA. Due secoli di storia" (Carocci); il giornalista e analista politico americano Andrew Spannaus autore del libro "Perché vince Trump?" (Mimesis) e Cinzia Scarpino, ricercatrice di letteratura angloamericana all’Università degli studi di Torino.

 

Serata evento: <data>land

Seguici con