Jeunesse Festival 2022

di Alessandro De Rosa, con Andrea Jermini

L’Associazione Studenti della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana annuncia una nuova rassegna concertistica: Jeunesse Festival, una vera e propria primavera musicale, ideata a seguito del grande successo di Carta Bianca, il progetto musicale che l’Associazione ha proposto durante Conservatorio in Festival lo scorso 16 marzo 2022. Jeunesse Festival si distingue per la giovane età dei protagonisti, tutti studenti della Scuola universitaria di Musica, che accompagneranno il pubblico lungo un percorso musicale di quattro concerti dal programma variegato: da Bach a Berio, includendo alcuni dei capisaldi delle più belle pagine solistiche e cameristiche e proponendo sia brani celeberrimi, sia estratti musicali che rappresentano una vera e propria scoperta.

Da Bach a Berio, il programma propone sia brani celeberrimi che estratti musicali oggetto di scoperta. La rassegna, sempre alle 20.30, prende il via il 16 aprile con Susanna Braun al pianoforte; il 23 il recital di viola di Jone Diamantini; il 6 maggio, Soirée Rossini con Alice Tomada e Anna Merlini (violino), Matilde Agosti (violoncello) e Massimiliano Favella (contrabbasso). Il 20 maggio, "Impressioni sonore" con Mattia Fogato (chitarra), Simone Anelli (violino), e al pianoforte Cecilia Badini, Simone Ceriani e Allegra Ciancio.

Il presidente dell'Associazione Studenti della Scuola universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera italiana, Andrea Jermini ne discute al microfono di Alessandro De Rosa.