Sabatino Annecchiarico: Astor Piazzolla, oltre i confini del tango

di Claudio Farinone

Se il tango degli albori si sviluppò nel mondo della prostituzione e il tango-canzone fu di educazione primaria, il tango d’avanguardia di Astor Piazzolla ha oltrepassato ogni confine fino a quel momento conosciuto, diventando accademico ma con un nuovo corpo, un battito assolutamente differente, fatto più per essere ascoltato che per essere ballato. Piazzolla è stato così un autentico rivoluzionario del suo tempo, un visionario, un pioniere insolente che distrugge un modello stabilito e assimilato dalla tradizione tanghera, persino un costruttore di un tango surreale capace di far “Ruzzolare la luna per Callao”. Lo scrittore e giornalista argentino Sabatino Annecchiarico ci racconta, al microfono di Claudio Farinone, i criteri di quella che è stata un’autentica e dirompente rivoluzione.