Incontro con Andrea Liberovici

di Valentina Bensi

Nella puntata odierna parliamo con il compositore Andrea Liberovici. Figlio d'arte (il padre, Sergio, è stato uno dei musicisti più attivi sulla scena musicale italiana nel dopoguerra, fra i promotori del Cantacronache, il primo momento importante della nascita del folk music revival e della nuova canzone politica in Italia), ha studiato composizione, violino, viola, recitazione e canto con Cathy Berberian. Nel 1996 grazie al cruciale e fortunato incontro con Edoardo Sanguineti, librettista di Luciano Berio, fonda insieme al poeta e drammaturgo il teatrodelsuono, che si applica alla sperimentazione di nuovi motivi delle relazioni musica – poesia – scena e tecnologie per l’elaborazione del suono e dell’immagine. È stato l’unico compositore invitato al Progetto Martha Argerich di Lugano nel 2015 a comporre un brano per la pianista e per Ivry Gitlis.

In occasione della Giornata della Memoria (27 gennaio), Liberovici propone un brano eseguito del Nouvel Ensemble Moderne dedicato a Primo Levi.

Al termine della puntata ci sarà come sempre una breve agenda per ricordare gli appuntamenti dal vivo con la musica contemporanea in Svizzera.