Incontro con Silvia Colasanti

di Valentina Bensi

Silvia Colasanti, compositrice in residenza dell’Orchestra Sinfonica di Milano Giuseppe Verdi, è presente con le proprie composizioni nelle principali istituzioni musicali internazionali. Deve la sua formazione allo studio con Luciano Pelosi, al Conservatorio Santa Cecilia di Roma e agli incontri con Fabio Vacchi, Wolfgang Rihm, Pascal Dusapin e Azio Corghi.  Nel 2013 vince lo European Composer Award (Berlino).

Nel 2016 debutta in prima assoluta al Festival dei Due Mondi di Spoleto "Tre Risvegli". Nell'ottobre 2017 ha presentato al Teatro Comunale di Bologna un nuovo lavoro per violoncello e archi scritto per David Geringas. Nel 2018 ha inaugurato il Festival di Spoleto con l'opera "Minotauro", su testo di Réné De Ceccatty e Giorgio Ferrara, tratto dall'omonimo racconto di Dürrenmatt, per la regia di Giorgio Ferrara. Questa è la prima opera di una Trilogia sul Mito che prosegue con l'opera "Proserpine", da un dramma di Mary Shelley e con "Arianna", "Fedra", "Didone", Tre monodrammi per voce recitante, Coro femminile e orchestra su testi di Ovidio.

Di fondamentale importanza per la costruzione della sua poetica, tra gusto “materico” del suono, forte lirismo e ricchezza di registri, è la collaborazione con solisti e direttori di calibro internazionale, quali Vladimir Jurowski, Yuri Bashmet, Salvatore Accardo, David Geringas, Nathalie Dessay, Roberto Abbado, Massimo Quarta, Enrico Bronzi. Tra i prossimi impegni la residenza presso l'Orchestra Verdi di Milano, la residenza presso La Toscanini di Parma, l'esecuzione nel maggio 2022 di un nuovo lavoro per pianoforte e archi per Beatrice Rana, la rappresentazione di "Oltre l'azzurro" dramma in musica, su testo di Maria Grazia Calandrone, commissione dell'Opera del Duomo per la celebrazione dei 600 anni della costruzione della Cupola del Brunelleschi.

Il suo primo cd monografico s’intitola "In-Canto", cui segue la pubblicazione di Requiem, sempre per Dynamic. Nel 2020 è uscito di un nuovo CD di "Quartetti d'archi", interpretati dal Quartetto Nous per la Brilliant Classic. Insegna al Conservatorio "N.Sala" di Benevento. Le sue opere sono pubblicate da Casa Ricordi.