Intervista con Alessandro Ratoci

di Valentina Bensi

Alessandro Ratoci è un compositore, sound designer e insegnante di musica italiano residente in Svizzera. Dopo aver studiato composizione, pianoforte e musica elettronica in Italia ha studiato a Ginevra dove ha conseguito il Master of Arts in "mixed music" presso la Haute École de Musique. Attualmente segue un programma di dottorato in composizione dell'Università Sorbonne IV in co-direzione con il prestigioso Istituto IRCAM.

Attivo nella ricerca e nell'insegnamento, Ratoci dal 2007 è membro del corpo accademico della Haute École de Musique di Losanna (HEMU) sia nell’ambito della ricerca (progetto PRIME sul repertorio per flauto Paetzold ed elettronica diretto da Antonio Politano, progetto HistMus sulla multimedialità per l'insegnamento dell’analisi musicale in collaborazione con Philippe Albera) sia come insegnante di materie legate alla musica elettronica, all’improvvisazione e all’interpretazione del repertorio contemporaneo. Interessato egualmente alla musica popolare e di consumo allo stesso modo che alla musica di ricerca ha collaborato con la compagnia “Teatro Malandro”, diretta dal regista svizzero-colombiano Omar Porras con il quale si è prodotto in Europa e Giappone con la musica originale per gli spettacoli “L'éveil du Printemps” e “Romeo and Juliet”.

Al microfono di Valentina Bensi ci parlerà della sua visione della musica contemporanea in Svizzera, del suo ruolo nell’insegnamento, della visione dei giovani di oggi e del momento storico in cui stiamo vivendo.