Casa Segantini a Maloja

di Monica Bonetti

Uno chalet a 1'800 metri è la casa che Giovanni Segantini scelse per la sua famiglia in Engadina. Un luogo attraversato dal tempo e in cui il tempo sembra essersi fermato. Un luogo in cui la presenza dell’artista si declina attraverso tre momenti: la casa privata, tutt’ora abitata dai discendenti della famiglia; l’atelier costruito sulle indicazioni e le esigenze del pittore e che ora ospita mostre ed esposizioni, e il sentiero che porta il nome di Segantini e che rappresenta il vero luogo di creazione dell’artista che amava percorrerlo per raggiungere i luoghi in cui trascrivere su tela la sua Engadina.

Un luogo in cui la memoria di Segantini e dei suoi figli è celebrata dagli oggetti  creati e appartenuti agli artisti, ma anche dalla ricca documentazione fotografica che ospita e che viene raccontata dalla pronipote di Giovanni Segantini e dalla storica dell’arte Dora Lardelli a lungo direttrice del museo Segantini di San Moritz.