Sergio Emery, un’idea di pittura

di Emanuela Burgazzoli

È uno dei protagonisti dell’arte in Ticino della seconda metà del Novecento; il pittore Sergio Emery ha senza dubbio compiuto scelte radicali e intransigenti che hanno contribuito a rinnovare l’idea di pittura. Un percorso, il suo, che ha conosciuto un andamento per cicli tematici, i Legni, le Ferite, le Terre, le Acque, i Cactus o le Risaie, legati dal tema di fondo del rapporto fra uomo e natura. Un linguaggio pittorico ancorato alla forma, seppure sconfinante nei territori dell’Informale gestuale. Di certo l’artista della sua generazione dotato di maggiore libertà inventiva come dimostra l’ultima sorprendente serie ispirata al bombardiere americano nel 1943 atterrato all’aerodromo di Magadino. Per entrare nell'universo pittorico di Sergio Emery, "Voci dipinte" ospita Simone Soldini, curatore della mostra dedicata al pittore chiassese in corso al Museo d’arte di Mendrisio; il critico d'arte Flaminio Gualdoni e il filosofo Nicola Emery.