Cappellani musulmani nell'esercito svizzero - Se Gesù tornasse oggi

di Paolo Tognina e Luisa Nitti

  • Condividi
  • a A

Cappellani musulmani nell'esercito svizzero, di Paolo Tognina
Per 140 anni la cura d'anime, nell'esercito svizzero, è stata assicurata esclusivamente dalle chiese cattolica e riformata. Ma ora le cose sono cambiate. Da due anni ci sono anche cappellani provenienti dalle chiese evangeliche libere. E recentemente sono entrati nei ranghi dell'esercito anche due cappellani ebrei e un cappellano musulmano. Andiamo a conoscere l'imam Muris Begovic, primo cappellano militare di fede islamica in Svizzera.

Se Gesù tornasse oggi, di Luisa Nitti
"Gesù era una persona che faceva domande, sta a noi lasciarci interrogare", scrive padre Enzo Fortunato nel suo libro "E se tornasse Gesù?" (ed San Paolo). Francescano conventuale, giornalista, influencer, padre Fortunato ha deciso di "mettersi" sulla piazza virtuale, per annunciare il Vangelo anche fuori dalle chiese. Lo incontriamo al Salone del libro di Torino.