Ristorante per ... sordi

Si chiama Vroom ed è gestito solo da persone sorde. Con Lydia Gabor

  • Condividi
  • a A

Promosso dalla "Société des sourds" di Ginevra e realizzato grazie a un crowdfunding il ristorante VROOM vuole essere un luogo di incontro, ma soprattutto di inclusione. Vi lavorano, sia in cucina che in sala, persone sorde o non udenti. Se non conoscete la lingua de segni potrebbe essere complicato ordinare il piatto scelto dal menu, ma qualcuno sarà sempre disposto ad aiutarvi.