Disturbi d’ansia e di panico, tra cause, sintomi e cure

Con Antonio Bolzani

giovedì 28/04/16 13:00
Edvard Munch, L'urlo

 

Ogni persona conosce l’ansia, ma in fondo l’ansia che cosa è? Accanto a sentimenti spiacevoli come la rabbia, lo sconcerto e il disgusto, appartiene alle sensazioni negative fondamentali ed è strettamente imparentata con la paura, il timore, la preoccupazione, il terrore, lo spavento, l’orrore e il panico. Spesso si presenta come uno stato d’animo di tormento accompagnato da angoscia, un’impressione o una sensazione inquietante e opprimente di sentirsi minacciato, l’espressione di una reazione verso un allarme reale o infondato. L’ansia si associa a un determinato immaginario, ad alcune fantasie o aspettative e scatena delle reazioni a livello del sistema nervoso vegetativo. Ma come, quando e perché si evidenzia l’ansia? Quando l’ansia si trasforma in malattia e come sorgono le patologie d’ansia? Cosa hanno in comune i disturbi dell’ansia e quali sono i più tipici e i più frequenti? Tra le situazioni scatenanti, vi sono dei pensieri, delle reminiscenze e delle sensazioni corporee che danno dei sintomi fisici e psichici: perché questi sintomi si combinano tra loro? Come si cura l’ansia? Quali sono le migliori terapie? Quella farmacologia, quella con rimedi naturali (erboristeria e fitoterapia) o la psicoterapia? Chi assume i costi del trattamento? Ne parliamo nella consulenza odierna per cercare di aiutarvi a capire le origini, le cause, la diagnosi e le terapie di un disturbo che può diventare invalidante.

Ospite
Dott. Michele Mattia
, psichiatra e psicoterapeuta

Ogni venerdì in prima serata: Patti chiari

Seguici con