(iStock)

La fisioterapia che si rinnova

Con Isabella Visetti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Anche i fisioterapisti, come molte altre categorie professionali, hanno dovuto interrompere le loro attività a causa della pandemia e sospendere i trattamenti non urgenti. Molti di loro si sono messi a disposizione delle strutture sanitarie per il processo di riabilitazione dei pazienti affetti da Covid-19. 

Questa situazione ha messo in luce il loro lavoro, che tocca ambiti ai quali non si pensa, come per esempio la fisioterapia respiratoria, superando così la visione “tradizionale” del fisioterapista che si incarica solo di “aggiustare” il corpo del paziente. Sempre più si fa infatti largo in fisioterapia l’aspetto della prevenzione e della salutogenesi, elementi fondamentali per mantenere il benessere, che però comportano anche un cambiamento in noi potenziali pazienti.

Ospiti:
Alessandro Bonafine
, fisioterapista e vicepresidente di physioTicino
Simone Ballerini, fisioterapista, assistente formazione di base in fisioterapia alla SUPSI