Ospedali e cliniche, come prevenire gli errori e come garantire la sicurezza ai pazienti

Con Antonio Bolzani

mercoledì 20/09/17 13:00
Speak Up!, megafono, logo Ospedali e cliniche, come prevenire gli errori e come garantire la sicurezza ai pazienti, La consulenza 20.09.17

Anche quest’anno la Fondazione Sicurezza dei pazienti Svizzera ha promosso la sua settimana d’azione: il tema che viene trattato e spiegato proprio in questi giorni riguarda la sicurezza dei pazienti. Lo slogan scelto per sensibilizzare è sintetico e chiaro: «Speak Up! – Quando il silenzio è pericoloso». Speak Up! significa reagire e parlare con le colleghe e i colleghi quando la sicurezza dei pazienti è in pericolo o sembra esserlo e manifestare apertamente i propri dubbi e le proprie osservazioni nel riconoscimento dei problemi di sicurezza. Secondo gli studi, solo uno specialista su dieci parla di errori, violazioni di regole o comportamenti incompetenti osservati in prima persona. Spesso anche i pazienti stessi non osano dire nulla. Ma lo «Speak up» è e sarebbe importante perché soltanto chi interviene può cambiare. Quando il personale medico o infermieristico si accorge che qualcosa non funziona deve potere esprimere la propria preoccupazione. Ma anche i pazienti possono fornire un importante contributo, esprimendo le loro perplessità, le loro sensazioni e le loro criticità, per la loro sicurezza. Con una richiesta o una reazione, in caso di dubbio, si possono evitare errori e incidenti nella cura. Tutti sono dunque invitati ad avere un ruolo più attivo nella lotta contro gli errori che si commettono negli ospedali e nelle cliniche dove spesso il personale è sotto pressione. Alla sicurezza delle cure, alla comunicazione e al confronto all’interno del team medico e infermieristico e alla prevenzione di errori e di malintesi dedichiamo la puntata odierna della consulenza.

Ospiti:
Adriana Degiorgi
, membro della Direzione generale dell’EOC e responsabile del Servizio di qualità dell’EOC
Pierluigi Brazzola, medico oncologo pediatrico
Roberto Guggiari, capo infermiere dello IOSI
 

Per saperne di più:

Settimana d'azione Sicurezza dei pazienti 2017

Siamo la Svizzera: uniti nella diversità

Seguici con
Altre puntate