Gli anziani residenti nelle valli e nelle regioni periferiche a rischio isolamento e solitudine?

Con Antonio Bolzani

martedì 09/04/19 11:05
Gli anziani residenti nelle valli e nelle regioni periferiche, Millevoci 9.4.2019

Quanto incidono lo spopolamento e la progressiva diminuzione dei servizi nelle valli e nelle regioni periferiche della Svizzera italiana sulla vita degli anziani che risiedono in queste regioni più discoste e marginali?
Quanto conta per l’anziano essere nato e cresciuto in valle?

Partiamo da queste domande per capire e spiegare quanto la popolazione anziana si trova oggi esposta ai rischi connessi all’isolamento nei paesi e nelle località che, nel corso degli anni, hanno perso ad esempio l’ufficio postale, lo sportello bancario e il classico negozietto nel quale andare anche per fare due chiacchiere.

Da un recente studio, intitolato “Presenza e distanza degli anziani nelle regioni periferiche” è emerso ad esempio che in Valle di Muggio e in Valle Onsernone vi sono diverse persone anziane che vivono da sole al loro domicilio ma che beneficiano di una forte, organizzata e accentuata rete sociale e di sostegni vari: i vicini di casa e gli stessi abitanti del paese costituiscono, insomma, un indispensabile valore aggiunto e un’imprescindibile risorsa per evitare la solitudine che magari è più avvertita nelle città e nei grandi centri. In effetti, la solitudine, intesa come mancanza di continuità nei rapporti sociali, genera, in molti anziani, stati di ansia, di insicurezza e, in qualche caso, di paura di fronte alle varie fragilità di natura fisica e mentale.

Di questi aspetti e di come si stanno muovendo e orientando le amministrazioni comunali delle valli e delle regioni periferiche per garantire alla popolazione anziana una buona qualità di vita, un’assistenza adeguata e una copertura ottimale alle varie esigenze e richieste ci soffermiamo nella puntata odierna.

Sono ospiti della trasmissione:
Dieter Schuerch, coordinatore e capo progetto della ricerca “Presenza e distanza degli anziani nelle regioni periferiche”
Giorgio Cereghetti, municipale di Castel San Pietro
Davide Galli, municipale di Breggia
Gabriele Balestra, direttore di ALVAD (Associazione Locarnese e Valmaggese di assistenza e cura a domicilio)
Elena Marconi, volontaria nell’ambito del sostegno sociale delle persone anziane di Morbio Inferiore
Ursula Mercoli, abitante di Vergelletto

Guarda che luna!

Seguici con
Altre puntate