(iStock )

Oltre le…. scienze più lontane

Con Nicola Colotti ed il Pubblico di Rete Uno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A
Oltre le…. scienze più lontane

Oltre le…. scienze più lontane

Con Nicola Colotti ed il Pubblico di Rete Uno

 

Un libro che accomuna madre e figlia in un’alternanza di ricordi di due donne che appartengono a due generazioni diverse, ma che appaiono unite da un forte legame di discendenza e da un solido ed efficiente ingranaggio familiare. Qual è dunque il segreto di questo ingranaggio che rende la macchina della famiglia così viva e vitale? Le risposte possono essere molte e le si scopre scorrendo questo diario incrociato il cui titolo è anche una metafora: "Oltre le stelle più lontane" uscito a maggio di quest’anno per le edizioni Mondadori. Protagoniste-autrici due ingegnere, una aerospaziale l’altra nucleare. La prima è diventata celebre e apprezzata dal grande pubblico soprattutto dopo la missione spaziale Rosetta. Amalia Ercoli Finzi è un personaggio di fama mondiale, non soltanto per il suo ruolo di scienziata nella missione che ha portato la sonda dell’ESA a posare un robottino sul nucleo di una cometa, ma anche per la sua inesauribile energia che a oltre 80 anni continua a trasmette al pubblico di tutte le generazioni. Coprotagonista e ispiratrice di questo diario incrociato è la figlia di Amalia Ercoli Finzi, Elvina Finzi (classe 1976), doppia laurea al Politecnico di Milano e a Parigi, con un dottorato di ricerca in ingegneria nucleare. Dalla madre – si legge nel risvolto di copertina del libro – ha ereditato il senso della sfida e un’ostinata dedizione al lavoro. La passione per la scienza e la tecnologia ha permesso ad Amalia ed Elvina di guardare “Oltre le stelle più lontane”. Un esempio, il loro, per superare gli stereotipi di genere su scienza e tecnologia e per infrangere il soffitto di cristallo che impedisce a molte donne di guardare oltre verso, appunto, le stelle più lontane.    

Sono ospiti:
Amalia Ercoli Finzi
, scienziata, accademica, ingegnera aerospaziale
Elvina Finzi, ingegnera nucleare e figlia Amalia