Seidisera Magazine

di Michela Daghini

  • Condividi
  • a A

In questa prima puntata del nuovo Magazine di eventi e voci della società, focus sull’ambiente con sguardi diversi. Il teatro di narrazione per parlare con Marco Paolini, che torna in scena dopo la pausa forzata con un nuovo atteso spettacolo. Delle bellezze del territorio ci parla Paolo Crivelli tra i curatori della mostra L’incanto del paesaggio attraverso le immagini poetiche prodotte da Hermann Fietz nel Novecento ma anche quelle spettacolari realizzate oggi con i droni. E all’attenzione alla vita, alla bellezza e alla fragilità del pianeta è dedicato l’ultimo libro di James Hillmann, il più illustre erede di Jung, che moriva 10 anni fa affidando le sue ultime riflessioni all’amica studiosa Silvia Ronchey, nostra ospite. E per chiudere, in occasione dell’apertura di Castellinaria con il documentario dedicato alla figura del compositore e direttore d’orchestra Ezio Bosso, un ricordo dell’artista attraverso la sua voce in un’intervista in cui parlava della sua esperienza di incontro fra linguaggi diversi, facendo incontrare i violini e il contrabbasso con il rap.