Colombia: un piede nel Caribe e uno nelle Ande

a cura di Elizabeth Camozzi

venerdì 31/05/19 09:05

Ha un piede nei Caraibi e uno nelle Ande, a dirlo del suo paese fu Gabriel Garcia Marques, il grande scrittore, giornalista e saggista originario della Colombia.

 

Un Paese che confina a nord con il Venezuela, ad est con Panama, mentre a sud ci sono Ecuador, Amazzonia peruviana e Amazzonia brasiliana, per un territorio che racchiude in sé un'incredibile molteplicità di paesaggi: le montagne della Cordigliera delle Ande, le aree costiere (a nord e a ovest) che si affacciano sul Mar dei Caraibi e una regione pianeggiante corrispondente ai bacini del Rio delle Amazzoni e dell'Orinoco. Si passa poi dalle colline verdeggianti della regione del caffè (Eje Cafetero) nel nordovest della Colombia, fino alle grandi città come la capitale Bogotà, Medellìn o Cartagena de Indias.

Tim Montorfani ci accompagna in un viaggio che parte proprio da Bogotà, in direzione nord verso la laguna di Guatavita, per poi giungere anche nell'estremo settentrione, in un percorso che da Santa Marta -sul cui sfondo ci sono le incredibili montagne del Parco della Sierra Nevada- ci conduce a Cartagena de Indias; nel mezzo: il Parco Nazionale Naturale Tayrona. Da Cartagena, infine, ci muoviamo anche nell'Eje Cafetero, alla scoperta delle sue produzioni famigliari di caffè, raggiungendo anche la Valle del Cocora, nella quale crescono le palme più alte del mondo -le palme da cera- diventate l'albero nazionale della Colombia.

 

BUONO A SAPERSI:

- Consigli di viaggio DFAE

- Storia e cultura colombiana

- La Candelaria (Bogotà)

- Mercato centrale (Bogotà)

- Museo Botero (Bogotà)

- Museo dell'oro del Banco della Repubbllica di Colombia (Bogotà)

- La leggenda di El Dorado (Guatavita)

- Sito Archeologico El Pueblito (Parco Tayrona)

- La Città Perduta

- Quartiere Getsemani (Cartagena)

Un'estate con la RSI

Seguici con
Altre puntate