La top scorer Simona Teggi
La top scorer Simona Teggi (Ti-Press)

"Giocare contro le più forti non è evidente"

Il presidente della SUM Zanetti fa il punto sull'inizio del campionato e sui Mondiali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Poco meno di un mese fa, al proprio nono impegno nel massimo campionato svizzero, le ragazze della Sportiva Unihockey Mendrisiotto hanno festeggiato il loro primo storico successo in NLA. Per le neo promosse momò l'impatto con la nuova categoria è stato tutt'altro che semplice: "Trovarsi confrontati con le squadre più forti della Svizzera non era evidente, si poteva immaginare un'entrata in materia difficile", ha ammesso il presidente della SUM Fabrizio Zanetti, precisando che comunque dopo alcuni assestamenti "qualcosa è cambiato".

La differenza di categoria si vede: rispetto alla Svizzera tedesca siamo indietro su molti aspetti Fabrizio Zanetti

In questi giorni l'élite mondiale della disciplina è riunita a Neuchâtel, dove si stanno disputando i Campionati del Mondo. Le rossocrociate sono state autrici di un'ottima entrata in materia, ciò che potrebbe ripercuotersi positivamente su tutto il movimento. Secondo Zanetti "i due successi iridati, in particolare quello contro la fortissima Finlandia, porteranno sicuramente una ventata d'aria fresca, soprattutto in campo femminile".

Stuzzicato sull'ipotesi di una chiamata in Nazionale per una giocatrice della SUM, il presidente delle momò ha affermato come non si tratti di qualcosa di irrealizzabile: "Non è soltanto un sogno, basta impegnarsi e volerlo e questa situazione potrebbe avverarsi".

 
Condividi