Il talento ticinese
Il talento ticinese (Ti-Press)

Noè Ponti tra nuoto e scuola

"In futuro potrei anche fare il professionista, ma ora non è il momento giusto"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I 4 titoli conquistati recentemente agli assoluti di nuoto fanno ben sperare in vista dell'Europeo di Budapest e delle Olimpiadi di Tokyo. Malgrado la pausa forzata a causa della pandemia, che lo ha tenuto lontano dalla vasca per due mesi, Noè Ponti sembra sulla strada giusta per ritrovare le migliori sensazioni: "Non è stato per niente facile, anzi c'è voluto un po' di tempo per ritrovare il giusto feeling con l'acqua".

In Nazionale siamo come una famiglia e ci stimoliamo a vicenda per fare sempre meglio Noè Ponti

Sport ma non solo, la scuola rimane una parte fondamentale della vita del ticinese. "Una volta terminati gli studi - ha dichiarato Ponti - magari mi dedicherò al 100% al nuoto ma in questo momento non è l'ideale per me". Questa scelta non tragga d'inganno però perché il 10 di maggio in Ungheria il 20enne si farà trovare pronto e convinto dei suoi mezzi, con l'obbiettivo di raggiungere almeno una finale, soprattutto nella sua specialità: i 100m delfino.

 

 

Condividi