Un momento della finale del 2019
Un momento della finale del 2019 (Ti-Press)

Roller, il COVID-19 crea problemi anche a Biasca

In Riviera budget ridotto di un terzo e perdite stimate a circa 30'000 franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Roller Club Biasca non è riuscito a trovare la prima vittoria in campionato nemmeno al terzo tentativo. I ticinesi sabato hanno infatti perso con un secco 5-1 a Ginevra, ko che non ha permesso loro di lasciare l’ultimo posto in classifica. La rivincita è già in programma sabato quando, a oltre un mese dall'ultima partita casalinga, i rivieraschi ospiteranno al Palaroller proprio i romandi.

Oltre che per le difficoltà incontrate in campo, a Biasca ci si preoccupa anche per la situazione creata dal COVID-19. Le tante restrizioni decretate per limitare il diffondersi del coronavirus rendono infatti la vita molto complicata a una piccola società che vive del sostegno e della passione del proprio pubblico. "Quando abbiamo fatto il budget per la nuova stagione abbiamo previsto una riduzione di circa un terzo degli introiti provenienti da sponsor, abbonamenti e buvette - ha spiegato il presidente Gianni Totti - quindi immaginiamo di perdere 30'000 franchi, o anche qualcosina in più".

Per una squadra amatoriale il rischio di contagio aumenta, abbiamo ad esempio due giocatori ancora studenti che sono indisponibili in quanto in quarantena con la loro classe Gianni Totti

"Questa situazione - ha proseguito Totti - non è già più sostenibile dal punto di vista strutturale e soprattutto da quello finanziario. Stiamo quindi cercando delle soluzioni per arrivare a fine stagione con meno danni del previsto".

 
Condividi