Le rossocrociate hanno comunque venduto cara la pelle
Le rossocrociate hanno comunque venduto cara la pelle (freshfocus)

Svizzera generosa ma stavolta non basta

Elvetiche battute dalla Bielorussia nel secondo match di qualificazione agli Europei

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Svizzera si è dovuta arrendere contro la Bielorussia nella seconda partita valida per le qualificazioni agli Europei della prossima estate. Reduci dal brillante successo all'esordio contro l'Estonia, le rossocrociate non sono riuscite a ripetersi contro le padrone di casa, favorite del gruppo A, che si sono imposte in quattro set 3-1 (25-22 25-16 18-25 25-20).

Thays Deprati e compagne hanno venduto cara la pelle sin dal primo set, perso, ma nel quale hanno opposto una grande resistenza. Uno sforzo pagato forse in termini di lucidità nella seconda frazione, più a senso unico, a favore di una Bielorussia superiore a rete e sempre saldamente al comando. La Svizzera ha allora rialzato la testa nel terzo set, cominciato col piglio giusto (velocemente +4) e portato a casa con autorità nonostante il momentaneo sorpasso patito a metà frazione. Ottima partenza delle elvetiche pure nel quarto set, ma poi le bielorusse sono salite in cattedra ed è stato un lungo braccio di ferro che ha infine premiato le più quotate avversarie.

In classifica comanda la Bielorussia con 6 punti, davanti a Svizzera (2) ed Estonia (1). Ora per le rossocrociate un giorno di riposo, poi venerdì l'importantissimo scontro diretto bis contro l'Estonia nell'ottica di un accesso alla fase finale della competizione continentale.

)
 
Condividi