Si è combattuto su ogni pallone
Si è combattuto su ogni pallone (Ti-Press)

È finita la stagione dei Lugano Tigers

Bianconeri eliminati dai Lions in semifinale, coach Petit lascia la panchina

Si sono chiuse in gara-4 delle semifinali dei playoff la stagione dei Lugano Tigers e l'avventura dell'allenatore Petit sulla panchina ticinese. Sotto per 2-1 nella serie contro i Ginevra Lions i bianconeri erano obbligati a vincere all'Elvetico per giocarsi tutto nella "bella", ma sono invece stati sconfitti sul loro parquet per 84-76. Stockalper (autore alla fine di 18 punti) e compagni hanno chiuso il primo quarto in vantaggio per 19-16, ma nella seconda frazione i ginevrini hanno ribaltato la situazione, arrivando alla pausa lunga sul 38-35 in loro favore. Nella ripresa, nonostante la strenua resistenza dei Tigers, i Lions hanno allungato ancora arrivando al vantaggio massimo di 12 punti, divario che i padroni di casa non sono più riusciti a colmare.

Nell'ultimo atto il Ginevra affronterà l'Olympic Friborgo, mentre per il club del presidente Cedraschi è calato il sipario su una stagione che l'ha visto disputare sia finale di Coppa di Lega sia quella di Coppa Svizzera, entrambe però purtroppo perse contro l'Olympic. Nel prossimo campionato il Lugano ripartirà con un nuovo allenatore, visto che l'attuale coach Petit "ha ricevuto un'importante offerta dalla Francia che per i Tigers è inarrivabile", ha dichiarato Cedraschi.

 
 
 
Condividi