I ragazzi di Iacobacci vogliono essere aggressivi
I ragazzi di Iacobacci vogliono essere aggressivi (Ti-Press)

A Cornaredo per "invertire la rotta insieme"

Il Lugano cerca la prima vittoria casalinga stagionale nella sfida contro il Servette

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Archiviata l'Europa League, anche se manca ancora un incontro da disputare, il Lugano può ora concentrarsi sul campionato di Super League e soprattutto sul cercare di finalmente conquistare la posta piena a Cornaredo. L'occasione si presenta già domenica alle 16h00 quando in Ticino arriverà l'ambizioso Servette, capace di vincere i suoi ultimi tre impegni, inclusi quelli con Young Boys e Basilea.

Bisogna vincere contro il Servette, lo dobbiamo ai nostri tifosi Mattia Bottani

Anche i bianconeri, dall'arrivo in panchina di Maurizio Jacobacci, sembrano sul punto di dare una svolta alla propria stagione, in particolare dopo il successo della scorsa settimana in casa del Thun. Successo che però davanti al pubblico amico quest'anno non è ancora arrivato: "Le prime partite in casa le abbiamo dominate ma senza fare gol e con pochi punti," ha sottolineato Mattia Bottani. "A Cornaredo si sente ogni voce, e magari qualche giocatore ha sentito una pressione negativa," ha ammesso il ticinese, "speriamo di invertire la rotta tutti insieme, entrando in campo aggressivi".

Sarà una partita bella e dura, perché anche loro vogliono i tre punti Dennis Iapichino

I ginevrini, neo promossi, possono contare su due ex di giornata, ovvero Dennis Iapichino e Steve Rouiller, che conoscono bene la formazione luganese: "Sappiamo come pensano, sarà una bella sfida perché tutti vogliamo vincere".

 
 
Condividi