Un passato da bomber
Un passato da bomber (rsi.ch)

"A quello Svizzera-Francia c'erano 220 scout"

Il ct della Nazionale U21 Lustrinelli ospite alla Domenica Sportiva

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Nazionale U21 rossocrociata tornerà a disputare una fase finale di un Europeo di categoria (anticipata alla prossima primavera) e con le luci della ribalta per tanti protagonisti sono arrivate anche le attenzioni dei club europei e dei loro scout. "A vedere quel Svizzera-Francia c'erano 220 osservatori - ha ammesso Mauro Lustrinelli - i frutti si son visti dopo un anno, ma da lì in poi tanti giocatori sono stati seguiti".

Ospite di Andrea Mangia nello studio della Domenica Sportiva, il ct della Svizzera U21 ha parlato un po' della sua esperienza: "L'obiettivo resta quello di portare i giocatori nella Nazionale maggiore. Da noi lavoriamo molto bene in fase formativa, basta pensare che 8-9 elementi della squadra attuale potranno partecipare anche alla prossima campagna. Poi starà ai singoli giocatori scegliere il momento giusto per effettuare il salto".

Da allenatore sto cercando di avere la stessa mentalità di quando giocavo Mauro Lustrinelli
 
 
Condividi