Il ds dei ginevrini
Il ds dei ginevrini (Keystone)

Attento Lugano, il Servette cerca il riscatto

Senderos: "Col Molde non demeritavamo", Braga: "Sono feriti e non sarà facile"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nell'esordio della nuova Super League contro lo Zurigo a Cornaredo era stato un buon Lugano, ma troppi errori di posizionamento e degli equilibri ancora imperfetti non avevano permesso ai bianconeri di cogliere un risultato utile. Ora gli uomini di Abel Braga vogliono iniziare a raccogliere i primi frutti del loro lavoro allo Stade de Genève con il Servette (diretta su Rete Uno alle 16h30), reduce dall'eliminazione nelle qualificazioni di Conference League, agguantate all'ultimo nello scorso campionato dopo un testa a testa proprio con i ticinesi.

Se avessi saputo che l'amichevole col Bellinzona sarebbe stata giocata sul sintetico avrei rinunciato Abel Braga

"Contro il Molde non abbiamo demeritato, ma è chiaro che ribaltare un 3-0 non è mai evidente - è intervenuto il ds dei ginevrini Philippe Senderos - Abbiamo comunque fatto una grande partita e i ragazzi hanno dimostrato un ottimo gioco e grandi valori. Tutto questo ci fa ben sperare per il futuro e siamo pronti a rialzare subito la testa". E proprio il match giocato giovedì non fa stare tranquillo Abel Braga: "Per loro si presenta l'occasione del riscatto e non sarà facile, a maggior ragione perché giocano insieme da molto tempo. Mi aspetto molto dai miei centrocampisti, che avevano fatto bene nelle amichevoli e un po' meno contro lo Zurigo".

 

Condividi