È sereno il tecnico rossocrociato
È sereno il tecnico rossocrociato (rsi.ch)

"Ci aspettano delle grandi sfide"

Yakin, Tami e Cavin commentano il sorteggio della prossima Nations League

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Murat Yakin non abbandona mai il suo aplomb e la sua serenità. Anche dopo che l'urna della prossima Nations League gli ha messo di fronte due avversari indubbiamente temibili come Spagna e Portogallo. "Ogni squadra ha la sua forza e non ci sono squadre facili da affrontare in questi gruppi - ha commentato il tecnico rossocrociato - Spagna e Portogallo sono due grandi nomi del calcio europeo e rappresentano delle sfide importanti per noi e inevitabilmente ci aspettiamo delle partite molto difficili. La Spagna offre sicuramente un calcio molto attrattivo, estremamente dinamico e tecnico. E probabilmente contro una squadra del genere i giocatori si motivano parecchio e vogliono dimostrare di essere all'altezza della situazione: Ma è un discorso che si può fare anche per il Portogallo. Però non possiamo nemmeno non considerare la forza di un avversario come la Repubblica Ceca".

Cercheremo di proporre delle belle prestazioni e, perché no, proveremo anche a vincere il nostro gruppo Murat Yakin

Sulla stessa lunghezza d'onda è Pier Tami. "Qualsiasi gruppo sarebbe stato difficile - ha spiegato il direttore delle Nazionali rossocrociate - Ci rallegriamo di essere nella Lega A e di poter affrontare squadre forti, perché partite come queste ti fanno crescere e riempono gli stadi". "È un sorteggio complicato, ma essere nella Lega A prevede inevitabilmente il fatto di avere avversari forti. Ma questo è un gruppo davvero tosto - ha poi detto Vincent Cavin, assistente di Murat Yakin - Ad ogni modo questa competizione ci permette di confrontarci con squadre di buon livello in sfide in cui c'è comunque qualcosa in palio. E questo ci prepara bene in vista del Mondiale".

Siamo una squadra che vuole ancora crescere e lo potremo fare solo confrontandoci coi migliori Pier Tami
 
 
Condividi