Jacobacci vuole tenere alta la concentrazione
Jacobacci vuole tenere alta la concentrazione (Ti-Press)

"Dobbiamo solo pensare a vincere"

Per l'ultima uscita del Lugano a Cornaredo arriva un Servette rimaneggiato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano cerca domani alle 20h30, nell'ultima uscita a Cornaredo, i punti che gli mancano per assicurarsi la salvezza almeno con un una giornata di anticipo. E lo farà contro un Servette dato per largamente rimaneggiato, che dovrebbe fare a meno di ben nove titolari. "Ma per noi non cambia niente - risponde Maurizio Jacobacci, il quale pure dovrà rinunciare ad Holender, infortunatosi contro il Basilea, e probabilmente pure a Covilo in dubbio per un problema alla schiena - Dobbiamo avere la mentalità di entrare in campo e voler vincere la partita a tutti i costi per chiudere questo campionato e avere la certezza di essere salvi".

Non dobbiamo pensare di fare solo un punto, perché questa sarebbe una cosa grave Maurizio Jacobacci

La sfida contro i ginevrini arriva dopo la prima pausa "lunga" (cinque giorni) tra un match e l'altro per i bianconeri, in questa intensa ripresa di campionato. "Per la prima volta dopo due mesi i giocatori sono potuti restare a casa un giorno intero e questo ha aiutato a rigenerarsi un po' di più soprattutto a livello mentale - continua il tecnico luganese - Mi spiace per i punti lasciati per strada, ad esempio contro il Lucerna o adesso contro il Basilea, perché avremmo potuto giocarci il quarto posto. Ma se siamo lì dove siamo e perché qualcosa ci siamo fatti sfuggire di mano".

 
Condividi