Capitan Sabbatini in anticipo
Capitan Sabbatini in anticipo (freshfocus)
Basilea
2
Lugano
1
  • 6' Males
  • 71' Kasami
  • 27' Amoura
Tabellino Risultati e classifiche

Il Lugano si congeda con una sconfitta a Basilea

Quarto posto e record di punti per i bianconeri, Alex Frei nuovo mister dei renani?

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sarebbe stato bello chiudere con un risultato diverso, ma la sconfitta per 2-1 al St.Jakob-Park nulla toglie all'esaltante stagione del Lugano. Con il quarto posto e il record di punti in Super League già in tasca, senza dimenticare la storica conquista della Coppa Svizzera, Croci-Torti e i suoi ragazzi avevano già fatto abbondantemente il loro dovere, per questo motivo negli ultimi 90' il tecnico ticinese ha deciso di dare spazio ad alcuni giocatori meno impiegati senza comunque sfigurare di fronte a un Basilea forse un po' distratto dalle voci di mercato che vorrebbero l'arrivo in panchina di Alex Frei, fresco di promozione con il Winterthur.

Con i soli Ziegler, Sabbatini, Custodio e Rüegg confermati nell'undici titolare, i bianconeri hanno faticato a entrare in partita e a trovare le distanze giuste in avvio. I padroni di casa ne hanno così approfittato, sbloccando il risultato già al 6' con Males e sfiorando poco dopo il raddoppio, evitato solo da un doppio intervento di Osigwe. Col passare dei minuti il Lugano ha preso fiducia e da un corner, nato dall'occasionissima fallita da Haile-Selassie a tu per tu con il portiere, Amoura di testa ha trovato il pareggio dall'alto dei suoi 170cm.

Nella ripresa i luganesi hanno manovrato maggiormente a centrocampo senza però riuscire, almeno in principio, a creare grossi pericoli dalle parti di Lindner. La partita è poi cambiata nel giro di 5 minuti e a fare tutto è stato Kasami: l'ex nazionale è subentrato al 69', ha segnato il 2-1 al 72' e ha ricevuto una sciocca doppia ammonizione al 74'. In superiorità numerica la squadra di Croci-Torti si è gettata in avanti, senza però riuscire a pervenire al pareggio, che sarebbe stato decisamente meritato.

 
 

 

Condividi