Un allenatore felice
Un allenatore felice (Keystone)

"La flessibilità tattica è fondamentale"

Bundesliga, Gerardo Seoane parla del magnifico inizio del suo Bayer Leverkusen

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gerardo Seoane è un tecnico felice: arrivato quest'anno in Bundesliga dopo i tre titoli svizzeri conquistati con lo Young Boys, il 42enne ha avuto un inzio di stagione esaltante con il Bayer Leverkusen, primo a quota 16 punti in compagnia del Bayern Monaco: "Non me l'aspettavo! Sono arrivato qui con le idee chiare, ma non con un risultato preciso da raggiungere".

La qualità c'era già nelle scorse stagioni, ma abbiamo aggiunto qualche elemento al posto giusto Gerardo Seoane

Fondamentale per l'ex allenatore dei gialloneri è stata l'analisi e i ritocchi fatti andando a prendere i tasselli mancanti: "È stato importante fare una buona analisi della squadra negli ultimi due anni con il direttore sportivo. Siamo riusciti a rinforzare la rosa con qualche giocatore con la mentalità, l'aggressività e pure la fisicità che necessitava. Sono però sorpreso in positivo come il gruppo si sia sviluppato in fretta in questa direzione".

Può funzionare solo se agiamo da squadra Gerardo Seoane

Il segreto del successo delle Aspirine? Puntare sullo spirito di gruppo: "Dopo un anno isolati a casa, senza respirare la squadra e il lavoro giornaliero, abbiamo investito molto nel team building per creare questo spirito. Sul campo il potenziale offensivo è sempre stato molto alto, ma mancava l'equilibrio e la flessibilità tattica, che in un campionato così grande è fondamentale".

 
Condividi