Il club vallesano è sul piede di guerra
Il club vallesano è sul piede di guerra (Keystone)

"Meglio trovare una soluzione prima"

Il dg Marco Degennaro spiega la posizione del Sion in vista dell'assemblea della SFL

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Sion è pronto ad adire le vie legali nel caso si decidesse di far proseguire il campionato oltre il 30 giugno. Già lo abbiamo anticipato ieri, citando le intenzioni della società vallesana in vista dell'assemblea della SFL del prossimo 29 maggio. "Sarebbe bene trattare quest'argomento in modo corretto e trovare una soluzione onde evitare che un club eventualmente penalizzato si vada poi a difendere - ha specificato il direttore generale dello stesso Sion Marco Degennaro ai microfoni di Rete Uno Sport - Abbiamo richiesto una consulenza ad un esperto indipendente che ci ha dato ragione, confermando che questa problematica rischierebbe di modificare gli equilibri delle forze in gioco".

Più che una minaccia è un avviso Marco Degennaro

Il nodo cruciale è appunto quello che ruota attorno alla scadenza dei contratti che le società stipulano con giocatori e tecnici e che, di norma, scadono appunto a fine giugno. Nonostante la questione riguardi un po' tutti non vi è però unanimità di vedute e di intenti. "A livello di club, come spesso accade in questi casi, siamo divisi perché, giustamente, abbiamo tutti degli interessi diversi - conferma Degennaro - Questa problematica specifica a noi tocca particolarmente in quanto abbiamo diversi giocatori e uno staff tecnico che vanno a fine contratto proprio questo 30 giugno".

 
Condividi