I bianconeri sono atterrati a Copenaghen
I bianconeri sono atterrati a Copenaghen (Ti-Press)

"Non va messo sempre tutto in discussione"

Celestini, nonostante il periodo buio del suo Lugano, crede nella continuità

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con la prima conferenza stampa pregara targata UEFA è iniziata ufficialmente la seconda avventura del Lugano in Europa League. Un percorso che si preannuncia estremamente delicato per la truppa bianconera, confrontata con una pesante penuria di vittorie e soddisfazioni. E domani sera a Copenaghen (match in diretta su LA2 e in streaming dalle 18h55) potrebbe arrivare il momento di invertire la tendenza. "È un grandissimo orgoglio per tutti noi di essere nella seconda competizione più importante d'Europa e faremo il massimo per fare bella figura perché è bello essere qui ma abbiamo tanta voglia di fare bene e portare alto il nome di Lugano", ha spiegato il tecnico Fabio Celestini.

Voglio vedere una squadra che ha voglia di competere, coraggiosa e che sia felice di stare in campo: è l’unico presupposto per poter far bene Fabio Celestini

Sulle spalle dei ticinesi pesa l'eliminazione dalla Coppa Svizzera. "A Losanna non ho visto la squadra che volevo, è per questo che ero davvero molto deluso - ha continuato Celestini - Ad ogni modo non devo solo constatare quali sono i problemi, devo anche capire il perché. A volte però ci vuole tempo. La domanda che mi è stata fatta con più frequenza è se rimetterei la stessa formazione a Losanna potendo tornare indietro. La risposta è sì, perché ho fiducia nei miei ragazzi. Non si può ogni partita sbagliata mettere in discussione tutto".

Domani non dirò ai miei ragazzi di giocare per un pareggio, andiamo a vincerla Fabio Celestini
 
 
 
 
Condividi