Una doppietta di Soares ha spazzato via i sogni di gloria dei bernesi
Una doppietta di Soares ha spazzato via i sogni di gloria dei bernesi (Reuters)
Porto
2
Young Boys
1
  • 8' Tiquinho
  • 29' Tiquinho
  • 15' (R) Nsame
Tabellino Risultati e classifiche

Partenza falsa per lo Young Boys

Europa League, Mehmedi in grande spolvero, serata da incubo per Sommer

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Non c'è stato nulla da fare per lo Young Boys, impegnato al Dragao contro il Porto e sconfitto con il risultato di 2-1 nella prima partita dei gironi di Europa League. Dopo meno di dieci minuti i padroni di casa si sono portati in vantaggio: Bürgy ha bucato l'intervento difensivo e ha spianato la strada alla rete di Soares, viziata però da un probabile fuorigioco (in Europa League nella fase a gironi il Var non è presente). I campioni svizzeri hanno trovato il pari grazie a un rigore realizzato in maniera impeccabile da Nsame (penalty conquistato da Assalé). I portoghesi, dopo aver colpito un palo con Danilo, si sono però riportati avanti ancora con Soares al 29'.

Nella ripresa il copione non è cambiato, con i Draghi in controllo e in perenne proiezione offensiva. Solo l'entrata in campo di Hoarau ha permesso all'YB di guadagnare metri e rendersi pericoloso dalle parti di Marchesin, senza però riuscire a concretizzare il forcing in attacco. Nell'altra sfida del difficilissimo Gruppo G, i Rangers di Gerrard hanno sconfitto il Feyenoord con il minimo scarto (1-0).

A segno Mehmedi

Serata molto positiva per il Wolfsburg di Mehmedi, 3-1 contro gli ucraini dell'Olexandriya grazie a una rete e un assist del nazionale rossocrociato. È andata invece malissimo al Borussia Mönchengladbach di Elvedi, Zakaria, Embolo e Sommer, con quest'ultimo che ha dovuto raccogliere ben quattro palloni dalla sua porta. Gli austriaci del Wolfsberg si sono infatti imposti a sorpresa con il risultato di 4-0.

Non hanno invece steccato Roma e United. I giallorossi hanno surclassato l'Istanbul Baseksehir 4-0, mentre ai Red Devils per avere la meglio dell'Astana è bastata la firma del giovane Greenwood, allla prima rete con la maglia del Manchester.

 
 
 
Condividi