Calcio

Partire bene per non lasciare spazio ai dubbi

Dopo il Qatar e la débâcle col Portogallo, la Svizzera riparte... dalla Serbia

  • 23 marzo 2023, 15:52
  • 24 giugno 2023, 05:55
Svizzera

Inizia la strada che porta agli Europei del 2024

  • Keystone

di Ariele Mombelli

È con la chiara volontà di volersi lasciare alle spalle il Mondiale di Qatar 2022, più precisamente la débâcle negli ottavi contro il Portogallo, che la Svizzera si presenta ai nastri di partenza delle qualificazioni dell'Euro di Germania 2024. Importante, nelle prime sfide che oppongono i rossocrociati a Bielorussia e Israele - inserite nel Gruppo I insieme ad Andorra, Kosovo e Romania - sarà capire come la truppa di Yakin abbia digerito le scorie di quell'eliminazione, che aveva portato con sé secondo logica anche diverse polemiche.

Quali? Quella riguardante il modulo scelto dall'allenatore, passato ad una difesa a tre dopo aver giocato con buoni risultati a quattro nel girone contro Camerun, Brasile e Serbia; e quella inerente alla prestazione portata in campo dai suoi uomini, apparsi davvero svuotati nelle energie fisiche e mentali, soprattutto pensando alla precedente scintillante partita proprio contro la Serbia. Questione di volontà? Non lo sapremo mai. Fatto sta che quell'ottavo di finale qualche strascico lo lasciò anche a seguito delle dichiarazioni, con diversi giocatori contrariati dalle decisioni di Yakin nonostante, il giorno seguente, si definì la scelta del modulo "concordata con i leader".

E proprio la Serbia, a causa di una scelta decisamente azzardata della FIFA, farà da fil rouge con il Mondiale. Sì, perché dopo oltre tre mesi senza partite, il cammino della Nazionale riprenderà da Novi Sad, sede della partita contro la Bielorussia, che per motivi legati al conflitto russo-ucraino è costretta a giocare in campo neutro a porte chiuse. Una decisione che ha fatto discutere, considerato quanto successo in passato con i giocatori di origine kosovara della Nazionale. Ma così sarà e alla Svizzera, in fondo, poco deve importare. L'importante sarà spazzare via i dubbi, e, va da sé, iniziare con sei punti questa nuova campagna.

Nazionale, l'intervista a Ricardo Rodriguez (23.03.2023)

RSI Calcio 23.03.2023, 13:37

Ti potrebbe interessare