In allenamento
In allenamento (Keystone)

Una prova di maturità per il Lugano a Zurigo

Capitan Sabbatini: "Sarà una partita più difficile delle due precedenti"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Lugano è pronto a tornare in campo, quattro giorni dopo la bella vittoria contro il Lucerna, con la consapevolezza nei propri mezzi ma anche con un po' di timore verso uno Zurigo capace di rifilare giovedì quattro gol al San Gallo. La squadra di Ludovic Magnin ha avuto un giorno in meno per recuperare - e questo potrebbe essere un bel vantaggio per Jonathan Sabbatini e compagni - ma ha anche mostrato di essere in piena salute e forse le due partite giocate sin qui dalla ripresa post COVID-19 sono ancora troppo poche per fare emergere le tanto temute fatiche dei turni ravvicinati. La sfida del Letzigrund sarà trasmessa alle 16h00 in diretta su LA2, in streaming e su Rete Uno.

"La nostra identità è quella di lavorare bene, di chiudere gli spazi agli altri - ha detto il capitano, pronto al rientro dopo il turno di squalifica - Sappiamo che lo Zurigo è una squadra a cui piace attaccare molto. Per noi sarà una partita più difficile rispetto sia a quella con il Lucerna, sia a quella con il Servette".

Sappiamo che se recuperiamo più in fretta abbiamo la possibilità di decidere le partite negli ultimi minuti Mijat Maric

Proprio contro il Lucerna la vittoria è arrivata grazie a un ottimo finale da parte dei bianconeri, sintomo di una squadra piuttosto in salute. "Facciamo allenamenti totalmente diversi rispetto a una stagione normale - ha spiegato Mijat Maric - Anche il riposo a casa e il recupero attivo con la bicicletta sono differenti. Ma ci stiamo adeguando a questa situazione nuova".

Condividi