Il tecnico bianconero
Il tecnico bianconero (Keystone)

"Vogliamo mettere tutti in difficoltà"

Maurizio Jacobacci soddisfatto della squadra ma preoccupato per il COVID-19

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo la pausa dovuta agli impegni delle Nazionali, la Super League ripartirà questo weekend. Il Lugano di Maurizio Jacobacci, impegnato sabato a Vaduz nell’incontro valido per la quarta giornata di campionato, sarà quindi chiamato a dare continuità alla striscia di risultati positivi. La difficile situazione legata al COVID-19 non può però non destare qualche preoccupazione, rischiando di spostare l'attenzione dai campi da gioco.

“Siamo preoccupati perché i numeri dei contagi crescono velocemente – ha esordito l’allenatore bianconero – ma non dobbiamo farci terrorizzare dal virus, lo sport può dare carica in un momento delicato. Noi dobbiamo concentrarci sulla partita che ci aspetta. Siamo consapevoli che tutte le sfide sono importanti, ma questa non la vogliamo sbagliare”.

Stiamo ottenendo risultati eccezionali, ci dispiacerebbe se tutto venisse interrotto Maurizio Jacobacci

Tornando al calcio giocato, il tecnico elvetico non può non ritenersi soddisfatto della rosa a disposizione. "Bottani si è ripreso alla grande dall'infortunio, Osigwe ha fatto più che bene quando è stato impiegato. Tutti vogliamo il successo, e mi dispiace per i giocatori che devo lasciare a casa, ma preferisco avere difficoltà nello scegliere chi schierare perché significa che tutti sono disponibili".

Sapevo che il presidente avrebbe trovato una soluzione Maurizio Jacobacci

"Non mi nascondo, io in primis conosco il valore del gruppo e lo ripeto continuamente ai ragazzi - ha poi concluso il 57enne - dobbiamo fare la differenza nell'atteggiamento negli allenamenti e in campo quando affrontiamo gli avversari. Il gruppo è avvantaggiato dal fatto di essere rimasto in blocco assieme, e ringrazio chi ha lavorato dietro le quinte per creare un solido equilibrio in seno alla rosa".

 
 
Condividi