Grandi emozioni nel palpitante arrivo della Classica belga
Grandi emozioni nel palpitante arrivo della Classica belga (Keystone)
1. Primoz Roglic
6:32:02.00
2. Marc Hirschi
+0:00:00.00
3. Tadej Pogacar
+0:00:00.00
Risultati e classifiche

A Roglic una pazza Liegi-Bastogne-Liegi

Secondo Hirschi, retrocesso Alaphilippe dopo un finale clamoroso

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Con un epilogo clamoroso, la 106a edizione della prestigiosa Liegi-Bastogne-Liegi è finita nelle mani di Primoz Roglic. Lo sloveno ha beffato sulla linea del traguardo Julian Alaphilippe, alzatosi per esultare prima del tempo e sopravanzato dal colpo di reni dell'avversario, che si è così rifatto della delusione del Tour de France. Il francese è poi stato retrocesso dai giudici al quinto posto per irregolarità nello sprint, permettendo così a Marc Hirschi di cogliere un nuovo brillante secondo posto.

In un finale pirotecnico, con tutti i grandi favoriti all'arrembaggio, il campione del mondo prima e l'elvetico poi hanno fatto selezione, con solo il vincitore di giornata e Tadej Pogacar (terzo alla fine) a reggere il loro ritmo. Nello sprint a quattro Alaphilippe ha inaspettatamente sprecato tutto e ostacolato il 22enne elvetico, al quale è uscito l'attacco nell'istante decisivo, dopo l'ennesima sbandata del transalpino.

Svizzeri in evidenza

I rossocrociati al via della Doyenne hanno vissuto una giornata da grandi protagonisti. Il giovane Gino Mäder e il navigato Michael Schär si sono infatti inseriti nella fuga di giornata e sono pure partiti in avanscoperta solitaria a una settantina di km dal traguardo. Il 34enne della CCC è poi rimasto solo al comando fino ai meno quaranta, quando è stato ripreso dal gruppo dopo più di 200 km all'attacco. Alla sua ultima gara in carriera, pure Michael Albasini si è fatto notare con una coraggiosa offensiva nel finale.

 
 
Condividi