L'esultanza del rossocrociato
L'esultanza del rossocrociato (rsi.ch)

Schurter eguaglia il record di Absalon

In Brasile la stagione si apre nel segno del grigionese, 5o posto per Colombo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Nino Schurter ha dato spettacolo conquistando la prima tappa di Coppa del Mondo di cross-country in mountain bike. A Petrópolis, il grigionese, che ha sferrato l'attacco decisivo in un'entusiasmante volata finale, è tornato a riassaporare un successo che mancava dal 2019 e che gli ha permesso di salire a quota 33 eguagliando così il record di Julien Absalon. Nell'inedito appuntamento nello Stato di Rio de Janeiro, dove sono accorsi oltre 40mila spettatori, il fresco vincitore del Tamaro Trophy Filippo Colombo ha ottenuto un quinto posto, nonché il suo miglior risultato in carriera, nella sua seconda vera stagione tra i grandi.

Tra le donne invece, in una gara orfana ancora di una Jolanda Neff influenzata, a sorridere è stata l'australiana Rebecca McConnell che ha chiuso davanti all'olandese Anne Terpstra. Non è riuscita a confermare il successo di venerdì nella short race la francese Loana Lecomte che si è dovuta accontentare del terzo posto, dopo aver condotto in solitaria la gara per quattro giri e mezzo. Tra le rossocrociate a spiccare nella foresta tropicale sono state Linda Indergand e Alessandra Keller che hanno chiuso rispettivamente alla settima e all'ottava piazza.

 
 
 
Condividi