Si vogliono limitare gli assembramenti
Si vogliono limitare gli assembramenti (Keystone)

Tour de France, traguardi senza spettatori

Stretta di vite degli organizzatori, che riguarderà però solo le zone rosse

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Stretta di vite da parte degli organizzatori del Tour de France per quanto riguarda gli assembramenti lungo le strade della Grande Boucle, dopo che oggi il Primo Ministro francese Jean Castex si è detto preoccupato per la situazione sanitaria nel paese. Non sarà infatti più possibile per i tifosi accedere ai traguardi delle tappe. Questa misura, volta a prevenire la diffusione del coronavirus, sarà però valida solo in quelle regioni della Francia ritenute a rischio.

"Il sistema che adotteremo è lo stesso utilizzato per la Parigi-Nizza", ha affermato Yann Le Moenner, direttore generale del Tour. La prima frazione a subire questa misura sarà la 15a, in programma domenica con arrivo sul Col du Gran Colombier.

Mollema e Bardet si ritirano

Nel frattempo la corsa dovrà fare a meno di due illustri protagonisti. Il beniamino di casa Romain Bardet e l'olandese Bauke Mollema si sono infatti ritirati. Il primo a causa di una commozione celebrale, mentre il secondo ha subito una frattura al polso sinistro.

Condividi