Da giocatore il canadese ha vestito la maglia dell'Ambrì
Da giocatore il canadese ha vestito la maglia dell'Ambrì (Ti-Press)

"Conosciuto il progetto, ho subito accettato"

Il nuovo coach Eric Landry spiega la scelta di prendere la guida dei Rockets

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Eric Landry, fresco di nomina quale head coach dei Ticino Rockets, ricorda bene il suo passato da giocatore in Svizzera, a Losanna, ma soprattutto ad Ambrì, dove fu compagno di squadra dell'attuale ds dei biancoblù Paolo Duca. "Paolo mi ha chiamato - ha raccontato il 45enne - mi ha spiegato il progetto che avrei trovato a Biasca ed io ho subito accettato la sua proposta. Sono molto contento di tornare in Ticino, un posto dove con la mia famiglia ho vissuto momenti fantastici".

"Il mio obiettivo con i Rockets sarà quello di far crescere i giovani - ha detto Landry, che ha iniziato la sua carriera di allenatore proprio in una formazione giovanile canadese - Vogliamo dar loro l'opportunità di imparare anche un certo tipo di lavoro e un certo stile di vita. In definitiva, vogliamo farli diventare dei veri giocatori professionisti".

Venire a Biasca è un bel passo avanti nella mia carriera di coach Eric Landry

"Non ho mai parlato con Mike McNamara, che sarà il mio assistente, ma ovviamente lo conosco e quando Duca mi ha fatto il suo nome ho subito pensato alla sua grande esperienza con i giovani e alla sua grande passione per l'hockey. Insomma, il nostro staff tecnico è fatto apposta per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati", ha concluso Landry.

 
 
Condividi