Il coach finlandese suona la carica ai suoi
Il coach finlandese suona la carica ai suoi (Ti-Press)

"Dobbiamo controllare meglio le emozioni"

Sami Kapanen conferma la formazione sconfitta venerdì dal Losanna

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo l'infelice esordio in campionato dello scorso fine settimana, per il Lugano è tempo di rimettere i pattini ai piedi e cercare un pronto riscatto: avversario odierno, sempre tra le mura amiche della Cornèr Arena, il Davos di Christian Wohlwend. In merito alla prima battuta d'arresto stagionale, che ha lasciato intravedere logiche scorie della precedente gestione, si è così espresso l'allenatore dei bianconeri, Sami Kapanen: "Penso che dobbiamo controllare meglio le nostre emozioni. Come si è visto contro il Losanna, quando segniamo un gol o facciamo una bella giocata sembra che la squadra voli, ma poi basta un episodio negativo per perdere la bussola".

Occorrono più equilibrio e lucidità, così da rimanere fedeli ai principi del nostro hockey Sami Kapanen

Per meglio illustrare il necessario periodo di adattamento che attende la compagine del Ceresio, il 46enne si è poi avvalso di una simpatica metafora: "Tutti i processi sono lunghi. Pensate per esempio a quanto tempo serve per sentirsi davvero a proprio agio quando si cambiano le scarpe". Vero è però che lo stesso tecnico si attende una reazione immediata già dalla partita di stasera, che salvo defezioni dell'ultimo minuto vedrà in pista i medesimi protagonisti di venerdì: "Non credo proprio che ci saranno stravolgimenti, intendo lasciare intatte le linee", ha concluso il nativo di Vantaa.

 
Condividi