La serie di finale inizia stasera
La serie di finale inizia stasera (Keystone)

Dopo 23 anni ci sarà un campione nuovo

Che vinca Zugo o Ginevra, verrà rotta l'egemonia di Berna, Zurigo, Davos e Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Per la prima volta dopo 23 anni il campione svizzero di hockey non sarà una compagine tra Berna, Zurigo, Davos o Lugano. Da questa sera, infatti, lo Zugo andrà a caccia del suo secondo titolo dopo quello conquistato nel 1998, e lo farà contro il Ginevra che, invece, non ha mai trionfato in questa competizione (gara-1 in diretta su LA2 e in streaming dalle 19h55).

Dominatore della regular season con 119 punti (nuovo record), lo Zugo avrà dal canto suo il vantaggio del fattore ghiaccio nella serie al meglio delle cinque sfide. Ma questi playoff ci hanno insegnato a diffidare dei grandi favoriti e a restare sempre pronti alle sorprese. I Tori arrivano a quest'ultimo atto dopo aver eliminato il Berna (4-2) e il Rapperswil (3-1), mentre il Servette, dopo l'iniziale sconfitta contro il Gottéron, ha infilato sette vittorie consecutive facendo fuori lo stesso Friborgo e lo Zurigo.

Qualsiasi sia la vincitrice, questo trionfo rappresenterà una vera liberazione. Entrambe le squadre arrivano infatti da due finali perse (lo Zugo nel 2017 e nel 2019, il Ginevra nel 2008 e nel 2010), con un supplementare peso storico sulle spalle del Servette, che potrebbe essere la prima romanda a conquistare il campionato svizzero dal 1973 (ultimo successo dello Chaux-de-Fonds) o, bilinguismo permettendo, dal 1983, quando si impose il Bienne.

 
Condividi