Domenichelli scruta la squadra dall'alto
Domenichelli scruta la squadra dall'alto (Ti-Press)

Il Lugano di Hnat è un cantiere aperto

Alla Cornèr Arena mancano coach, due stranieri e un paio di svizzeri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Piergiorgio Giambonini

“Casa Lugano” è – una volta di più – un cantiere aperto. Con un’unica certezza: la prossima sarà la prima squadra bianconera con l’impronta di Hnat Domenichelli. Che a differenza dello scorso anno di questi tempi, stavolta può in effetti fare di testa sua: può e deve cioè scegliere il nuovo allenatore (sempre che non confermi Pelletier, ma molto più probabile è l’arrivo di un volto più o meno nuovo dal Nordamerica) e tre o forse quattro stranieri. Alla Cornèr Arena il ds ha intanto già portato – con contratto triennale – nientepopodimeno che Mark Arcobello, il centro (e all’occorrenza ala destra) da 100 reti e 150 assist in 240 partite e due scudetti con il Berna. Almeno due, dunque, i posti ancora liberi alla voce “imports”: un difensore e un’ala.

Dall’estero, intanto, arriva anche l’austriaco con licenza svizzera Raphael Herburger, un buon centro da terza linea. Sul fronte svizzero, Domenichelli ha iniziato a sistemare il pacchetto difensivo, ingaggiando l’atletico Aurélien Marti per sostituire Vauclair, e – pur ipotizzando maggior spazio e responsabilità per Riva e la probabile promozione di Matewa – rimane a caccia di un altro rinforzo, considerata la partenza pure di Jecker. A questo riguardo su radio-mercato circola(va) il nome del 23enne Bernd Wolf, pure lui austriaco con licenza elvetica, cresciuto nelle giovanili del Berna.

Se al momento i difensori sotto contratto con l’HCL sono solo 6, gli attaccanti in rosa sono già 13, e ancora manca come detto (almeno) uno straniero e – assodata la partenza di Jörg – restano da valutare le posizioni di Haussener e Vedova, in scadenza. Non è comunque escluso uno “sfoltimento” a sorpresa anche tra i contratti in essere. Il radar del ds rimane insomma in piena funzione, e spazia pure sulle leghe giovanili sia nordamericane sia… di casa, dove scalpita l’appena 17enne Lorenzo Canonica, top scorer degli U20 semifinalisti di categoria.

ALLENATORE: ?

STRANIERI: Lajunen (a, FIN), Arcobello (a, USA)

ARRIVI: Marti (d, Friborgo), Arcobello (a, Berna), Herburger (a, Salisburgo)

PARTENZE: Vauclair (d, ritiro), Jecker (d, Friborgo), Klasen (a, Lulea), Ryno (a, Färjestad)

IN SCADENZA: Pelletier (all.); Chorney (d, USA), Postma (d, CAN), McIntyre (a, CAN); Ronchetti (d), Jörg (a), Haussener (a), Vedova (a)

LA ROSA 2020 / 2021

PORTIERI (3): Schlegel, Zurkirchen, Müller

DIFENSORI (6): Chiesa, Loeffel, Marti, Matewa, Riva, Wellinger

ATTACCANTI (13): ARCOBELLO, Bertaggia, Bürgler, Fazzini, Herburger, LAJUNEN, Lammer, Morini, Romanenghi, Sannitz, Suri, Walker, Zangger

 
 
Condividi