Doppietta per Granlund
Doppietta per Granlund (freshfocus)
Lugano
5
Langnau
2
  • 10' Granlund
  • 22' Carr
  • 22' Fazzini
  • 55' Josephs
  • 56' Granlund
  • 41' Eakin
  • 51' Saarela
Tabellino Risultati e classifiche

Il Lugano ora ci ha preso gusto

I bianconeri trovano il quarto trionfo di fila battendo in casa anche il Langnau

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Omar Bergomi

Il Lugano ha ingranato la quarta. I bianconeri hanno infatti raccolto la terza vittoria dal rientro dopo la pausa per le nazionali e la quarta complessiva consecutiva grazie al successo per 5-2 sul Langnau, risalendo la classifica fino al decimo posto (grazie anche al ko del Losanna 1-0 col Kloten) e confermando soprattutto di aver ritrovato un gioco che fino a qualche settimana fa sembrava perduto.

Alla Cornèr Arena Gianinazzi ha confermato in toto le linee viste contro il Berna, con Carr sul ghiaccio insieme a Zanetti e Thürkauf. Proprio questi ultimi due hanno animato il primo periodo, con una ghiotta occasione per il centro su assist dell'italiano, che poco dopo si è visto comminare la prima penalità del match. In boxplay è però giunto il vantaggio dei sottocenerini con un disco sanguinoso perso da Pesonen che ha di fatto lanciato a rete Granlund, il quale si è dimostrato freddo nel bucare Boltshauser in uno contro uno.

Più intenso il secondo periodo, che ha visto subito il Lugano raddoppiare il vantaggio con una bella iniziativa in solitaria del già citato Carr, che ha dunque avuto bisogno di sole due partite per ritrovare il gol dopo il lungo stop. Neanche il tempo di rimettere il puck a centro pista che è arrivato pure il 3-0 con Fazzini, lesto a toccare il disco durante un altro "pasticcio" della difesa dei Tigers. La rete ha messo in ginocchio i bernesi, che hanno rischiato di capitolare in diverse altre occasioni ma sono poi riusciti a trovare il gol in shorthand ad inizio del terzo periodo con Eakin. Il punto ha risvegliato gli uomini di Paterlini (nonostante la doccia anticipata per Rohrbach per una brutta carica su Arcobello, non più rientrato in pista), che hanno ulteriormente accorciato con Saarela. Alle corde, il Lugano ha però trovato ancora le fortune nel proprio boxplay con un indiavolato Josephs che ha chiuso i conti a 5 minuti dal termine, seguito poco dopo dal 5-2 di nuovo con Granlund.

 
 
 

Legato a Sport e Musica del 22.11.2022

Condividi