Sensazioni che mancavano da mesi
Sensazioni che mancavano da mesi (Keystone)

Il Lugano torna ad assaporare il ghiaccio

Primo allenamento in pista per i bianconeri agli ordini di Serge Pelletier

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Omar Bergomi

Sono passati più di cinque mesi dall'ultima volta, ma dopo tanta attesa finalmente il Lugano è tornato ad allenarsi sul ghiaccio della Cornèr Arena. Per l'occasione i bianconeri, tutti negativi al test per il COVID-19 compreso il presidente Vicky Mantegazza, sono stati accolti tra le mura amiche oltre che da tutta la dirigenza anche da alcune decine di tifosi che hanno provato a riscaldare un'insolitamente fresca mattinata.

Agli ordini di Serge Pelletier vi era tutta la rosa (ad eccezione di Jani Lajunen, infortunato), compresi i nuovi stranieri Mark Arcobello e Mikkel Boedker. Alla squadra si è aggiunto anche il giovane Mason McTavish, figlio d'arte, che si sta allenando con i bianconeri in attesa di sapere quando riprenderà il campionato di OHL nel quale è impegnato.

Era da tanti mesi che non ci allenavamo sul ghiaccio, ma tutti i giocatori li ho visti bene Serge Pelletier

In pista i sottocenerini hanno condotto alcuni esercizi di tiro e provato qualche ripartenza per poi concludere con una partitella, prima scontrandosi in 5 contro 5, poi in 4 contro 4 ed infine in 3 contro 3. Per la cronaca hanno vinto i bianchi per 3-2 grazie alle reti di Fazzini, Villa e Marti, mentre per i neri sono andati a segno McTavish e Werder.

Coppie di difesa: Riva, Chiesa; Loeffel, Marti; Wellinger, Villa; Matewa, Ugazzi; Näser, Wolf; Antonietti.

Terzetti d'attacco: Bertaggia, Arcobello, Zangger; Boedker, Sannitz, Suri; Fazzini, Romanenghi, Bürgler; Traber, Haussener, Lammer; Morini, Herburger, Vedova; Walker, McTavish, Werder.

 
Condividi