Malgin e Simion, entrambi in gol
Malgin e Simion, entrambi in gol (Keystone)
Svizzera
3
Kazakistan
2
  • 24' Malgin
  • 35' Simion
  • 56' Herzog
  • 46' Blacker
  • 58' Orekhov
Tabellino Risultati e classifiche

La Svizzera vince senza convincere

Prova incolore nel successo 3-2 sul Kazakistan, ora testa alla Slovacchia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Uscire dalle prime tre sfide del Mondiale con 9 punti era l'obiettivo della Svizzera e quell'obiettivo è stato raggiunto, ma siamo sicuri che Fischer si sarebbe risparmiato volentieri qualche patema. La Nazionale ha sconfitto il Kazakistan per 3-2 mostrando meno lucidità e freddezza rispetto alle precedenti due sfide, rendendo tirata una partita che per quanto visto si doveva chiudere molto prima. Servirà dunque un'altra attitudine nei prossimi match, a partire da quello di domani sera contro la Slovacchia.

Con gli esordi di Aeschlimann tra i pali e di Riat e Miranda tra gli attaccanti, i rossocrociati sono partiti bene, trovando un palo con Malgin dopo poco più di 1'. Sembrava poter essere la copia del match contro l'Italia, invece Meier e compagni si sono scontrati con uno Shutov in serata di grazia che, unito anche alla leziosità ed alla poca efficacia delle bocche da fuoco elvetiche, hanno fatto scaturire lo 0-0 alla prima pausa. Un canovaccio rotto, un po' per caso, ad inizio secondo tempo, con Malgin a ribadire in rete un disco vagante. Il vantaggio ha ravvivato la sfida, fin lì giocata con poca intensità, ma i vari tentativi elvetici hanno trovato ancora uno Shutov attentissimo.

Al raddoppio dunque ci ha pensato Simion al 35': il ticinese ha strappato il disco ad un difensore avversario e ha trovato il 2-0, che per lui è anche la prima rete in un grande evento. Invece di pigiare sull'acceleratore nel terzo periodo però i rossocrociati si sono seduti, subendo anche il gol del 2-1 di Blacker in shorthand che ha complicato il finale di partita. Il 3-1 di Herzog sembrava aver chiuso la pratica, ma un intervento imperfetto di Aeschlimann ha permesso a Orekhov di accorciare di nuovo, ravvivando un finale che fortunatamente ha sorriso agli elvetici.

 
 
Condividi