El Nino
El Nino (rsi.ch)

"Nei quarti come nel terzo tempo con la Cechia"

Per Niederreiter e compagni sarà importante non commettere errori

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dieci minuti buoni, mezz'ora infarcita di troppi errori e troppa foga, e un terzo tempo che ha mostrato il vero volto della Svizzera. Giocatori e allenatore sono concordi nell'analisi della partita persa contro la Cechia; la chiave, come conferma l'autore della prima rete, Lukas Frick, è stata la seconda pausa: "Ci siamo parlati, ricordandoci di giocare il nostro gioco, mandare il disco in profondità e pattinare, e le cose hanno funzionato decisamente meglio".

Abbiamo esagerato un po' in superficialità, ma solo perché abbiamo voluto fare le cose troppo bene Lukas Frick

Sulla stessa linea anche il neoarrivato Nino Niederreiter: "Abbiamo cercato il 2-0 troppo intensamente e concesso troppe penalità all'inizio, ma poi nel terzo periodo ci siamo ripresi," ha sottolineato il giocatore dei Carolina Hurricanes. "Entrambe le nostre possibili avversarie ai quarti, Stati Uniti e Canada, sono forti, difficile dire quale si addica di più a noi. In ogni caso dovremo dare il meglio di noi stessi e se giocheremo come negli ultimi 20' avremo la possibilità di fare risultato," ha concluso il grigionese.

L'obiettivo era rimanere a Bratislava, ma andremo a Kosice con fiducia Patrick Fischer

Anche il tecnico dei rossocrociati sostiene l'atteggiamento della fase finale della sfida con la Cechia: "Abbiamo mostrato le nostre vere possibilità e capacità, mentre in precedenza avevamo fatto troppi regali". Per Patrick Fischer nel prossimo incontro sarà decisivo "non regalare reti e non nascondersi".

 
 
Condividi