"Pelletier ci ha portato aria nuova"

Elia Riva commenta il buon momento del Lugano, con un occhio alla Nazionale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

di Omar Bergomi

Il Lugano degli ultimi incontri ha avuto difficoltà a trovare la via della rete, d'altro canto i bianconeri hanno però potuto contare su delle ottime prestazioni dal punto di vista difensivo che sono risultate decisive ai fini del punteggio. Tra gli attori principali c'è sicuramente anche Elia Riva, che forma ormai una coppia di sicuro affidamento con il capitano Alessandro Chiesa: "Difensivamente siamo solidi, cerchiamo di giocare compatti e di aiutarci l'uno con l'altro. Davanti dobbiamo concretizzare di più, ma penso che ci stiamo arrivando".

Con lo Zugo non dobbiamo avere paura, sappiamo quanto noi valiamo

Elia Riva

Il periodo positivo dei sottocenerini è coinciso con l'arrivo sulla panchina del Lugano di Serge Pelletier e anche il giovane difensore ticinese ha solo parole positive per il coach canadese: "È un grandissimo allenatore, conosce il campionato e ha esperienza. Ci ha portato aria nuova, con lui abbiamo cambiato diverse cose sul piano tattico e ciò ha portato i suoi frutti". La classifica sorride ai bianconeri, ma l'obiettivo playoff è lungi dall'essere assicurato: "Non dobbiamo guardare troppo la classifica, abbiamo ancora diverse partite da giocare e dobbiamo pensare a vincerle".

Se ci sarà la chiamata della Nazionale mi farò trovare pronto sicuramente

Elia Riva

Dal punto di vista personale per il 22enne questa è stata la stagione della conferma, con già 39 match disputati e pure il record di punti stabilito (9 con 3 gol e 6 assist): "Ho avuto un inizio di stagione difficile e non me l'aspettavo, ho dovuto imparare tanto ma mi ha fatto bene e ora le cose vanno meglio". Per concludere non si può che parlare di una possibile nuova chiamata da parte della Nazionale di Fischer: "La Nazionale è sempre un obiettivo, ma ora sono concentrato ad aiutare la squadra a riuscire a raggiungere i playoff".

 
Condividi