Festeggiano i granata
Festeggiano i granata (Keystone)
Ginevra-Servette
5
Lugano
2
  • 20' Omark
  • 45' Praplan
  • 53' Filppula
  • 58' Omark
  • 60' Praplan
  • 14' Granlund
  • 60' Bennett
Tabellino Risultati e classifiche

Prima trasferta amara per uno sterile Lugano

I bianconeri cedono alla distanza a Ginevra e il Servette s'impone 5-2

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

È stata una prima trasferta amara per il Lugano, uscito sconfitto per 5-2 dalle Vernets nel giorno della 500a presenza di Fazzini con la maglia bianconera. I sottocenerini continuano a faticare terribilmente in fase offensiva, come dimostrano i soli tre gol realizzati in 180' di gioco e un powerplay totalmente sterile. Dopo un inizio promettente e due terzi alla pari dei romandi, Arcobello e compagni hanno ceduto alla distanza incappando nella seconda sconfitta consecutiva.

Per la sfida in casa delle Aquile McSorley ha gettato nella mischia per la prima volta in stagione Schlegel tra i pali, lasciando a riposo Koskinen, e Connolly in terza linea al fianco di Thürkauf e Josephs. Dopo un'occasione non sfruttata dall'ex di turno Bertaggia, anticipato da Andersson, gli ospiti hanno trovato il vantaggio con Granlund, imbeccato alla perfezione da Marco Müller. A soli 24 dalla prima sirena i ginevrini sono però riusciti a pareggiare i conti con Omark che ha concluso nel migliore dei modi il 2 contro 1 imbastito insieme a Richard.

Dopo un periodo centrale in cui i granata si sono fatti preferire, nel terzo conclusivo è stato Praplan, colpevolmente lasciato solo dalla difesa ticinese, a portare per la prima volta avanti i suoi al 44'15". Filppula in situazione di penalità differita e Omark hanno consolidato il vantaggio tra il 52'12" e il 57'45", mentre negli ultimi 30" sono arrivati gli ininfluenti punti di Bennett e ancora Praplan che hanno definito il risultato finale.

Legato a Info Notte Sport 23.09.2022

 

 

 
Condividi