Il ds si è protetto in caso di infortunio degli stranieri
Il ds si è protetto in caso di infortunio degli stranieri (Ti-Press)

"Un elemento che accetta di giocare meno"

Il ds Hnat Domenichelli parla del ruolo di Johan Ryno a Lugano

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'ultima licenza per uno straniero il Lugano l'ha usata essenzialmente per coprirsi le spalle in caso di infortunio e non per mettere ulteriore concorrenza tra i cinque giocatori d'importazione già presenti prima dell'arrivo di Johan Ryno. La conferma viene dallo stesso Hnat Domenichelli: "Ha esperienza e doti di leadership, aiuterà il gruppo se avremo bisogno in caso di infortunio o necessità di alternative. I giocatori già presenti stanno facendo un grande 2020, non abbiamo voluto creare problemi per la squadra. Abbiamo cercato qualcuno che accetta di non giocare sempre".

Nessuno del nostro club ha detto che cercavamo uno scorer. Quella è la fantasia di ogni tifoso nel mondo Hnat Domenichelli

"Visto che stiamo arrivando nella fase più importante della stagione non volevo trovarmi in una situazione dove lo staff non ha abbastanza stranieri nel caso di infortuni e di dover giocare partite importanti con soli tre perché non ci siamo mossi sul mercato", ha concluso il 43enne direttore sportivo a proposito dell'ingaggio dello svedese.

 
 
Condividi